3 CD Dynamic, 2007
DVD Dynamic, 2009

Registrazione effettuata al Teatro Comunale di Modena nel gennaio 2006

Orchestra Filarmonia Veneta "G.F. Malipiero"
Lukas Karitynos, direttore

Personaggi Interpreti
Leonora Susanna Branchini 
Don Alvaro Renzo Zulian 
Don Carlo Marco Di Felice 
Padre Guardiano Paolo Battaglia 
Fra’ Melitone Paolo Rumetz 
Preziosilla Tiziana Carraro 
Marchese di Calatrava Giuseppe Nicodemo 
Un Alcade Luca Dall'Amico 
Chirurgo Romano Franci 
Mastro Trabuco Antonio Feltracco 
Curra Silvia Balistreri

Coro del Teatro Sociale di Rovigo
Giorgio Mazzucato, direttore del coro
Corpo di Ballo: Compagnia Fabula Saltica
Regia di Pier Francesco Maestrini

Andata in scena per la prima volta al Teatro Imperiale di San Pietroburgo il 10 novembre 1862, l'opera si rifà al dramma Don Álvaro o La fuerza del sino di Ángel Pérez de Saavedra, duca di Rivas (il quale, in occasione della prima spagnola a Madrid nel 1863, non gradì il rifacimento operato da Verdi e dal suo librettista Francesco Maria Piave). Verdi sarebbe ritornato sulla propria opera qualche anno dopo, affidando ad Antonio Ghislanzoni la revisione del libretto in vista di una nuova versione che avrebbe debuttato alla Scala di Milano il 27 febbraio 1869, con la direzione di Angelo Mariani.

La storia s'incentra sulle vicende di Don Alvaro, meticcio hidalgo innamorato della giovane Donna Leonora di Vargas. 
Don Alvaro, in procinto di rapire l'amata, ne uccide involontariamente il padre: da questo avvenimento prendono avvio le tragiche vicende dei due protagonisti che fuggono inseguiti dal fratello di Donna Leonora, don Carlo di Vargas, smanioso di vendicarsi sulla sorella e Don Alvaro. La caccia ostinata di Don Carlo, inframezzata da numerosi tableaux teatral-musicali, si svolge dalla Spagna (col villaggio di Hornachuelos e i personaggi dell'Alcalde, del mulattiere Mastro Trabuco e della zingara Preziosilla), all'Italia sconvolta dalla guerra (con i comici giochi di parole del francescano Fra Melitone nel campo spagnolo), fino al convento di Santa Maria degli Angeli in cui hanno trovato rifugio, l'uno all'insaputa dell'altro, Donna Leonora e Don Alvaro. 
Qui si consumerà il tragico duello tra Don Carlo e Don Alvaro con quest'ultimo che, prima di spirare, trafigge la sorella Leonora accorsa al suo capezzale.